SCEGLI DATA
FILTRA PER FILTRA PER

Gruppo di lettura

LO STRANIERO
di Albert Camus

“Oggi la mamma è morta. O forse ieri, non so. Ho ricevuto un telegramma dell’ospizio : «Madre deceduta. Funerali domani. Distinti saluti». Questo non dice nulla : è stato forse ieri”.

Algeri. Mersault chiede due giorni di permesso per andare in una cittadina ad ottanta chilometri da Algeri, per seppellire la madre scomparsa improvvisamente. Sin dalle prime battute il carattere di Mersault, voce narrante, viene messo in evidenza. Sembra non provare nessuna emozione, come se gli eventi scivolassero su di lui senza nessun effetto. Una giovane collega, Maria, si inna...

LEGGI TUTTO

Per maggiori informazioni

Attenzione, l'evento che stai visualizzando è scaduto

Ti potrebbero interessare

Nel frattempo, in altre città d'Italia...